Covid-19, in Venezuela party hard agevola il contagio

E’ successo in Sud America, più esattamente in Venezuela dove dei figli di papà appartenenti a famiglie molto ricche del luogo non preoccupandosi del diffondersi del Coronavirus hanno organizzato dei festini hard a base di prostitute e droga ed hanno contratto il virus.

Pensate che è implicato nel giro dei festini hard anche il figlio del Presidente Maduro.

Il virus sarebbe arrivato nel paese proprio dalle escort che sono arrivate in Venezuela dal vecchio continente.

Il tutto è stato riportato da Dagospia, il sito internet di verità creato da Roberto D’agostino nel lontano anno 2000.

Da come riportato sul sito i baldi giovincelli avrebbero organizzato i loro festini sulle spiagge dell’arcipelago di Los Roques, festini che sono stati presi d’assalto dai, così definiti, “Bolichios” o figli di papà.

Lo scandalo è esploso perché non si riesce a capire quante persone abbiano effettivamente partecipato a questi festini e di conseguenza quanti di loro potrebbero essere potenzialmente infetti da Covid-19.

Per ora le notizie certe e che i morti risulterebbero essere 9 e non si sa se fra questi risulti esserci qualche organizzatore.

Cosa assurda ma si può benissimo capire il perché, lo stesso Maduro non ha condannato il fatto, ha solo detto che era una semplice festa ed i partecipanti non potevano sapere di essere malati.

Morale della favola, il paese è al collasso ed il sistema sanitario nazionale che risultava essere già molto carente ora si trova ad affrontare un’emergenza di gran lunga più grande di lui.

I festini sulle spiagge di Los Roques sarebbero stati organizzati da svariati uomini d’affari che hanno forti legami con il Governo locale infatti non è un caso che uno di questi partecipanti sia proprio il figlio del funzionario anti corruzione di Maduro, Jesús Amoroso.

Ma alle feste hanno partecipato anche due famosi artisti reggaeton, Justin Quiles e Sion, dal loro canto i due artisti smentiscono di aver partecipato a tali festini e per ora il test gli da ragione visto che sono risultati negativi al Covid-19.

About the author

Rivistainutile.it

View all posts