- Criptovalute

Altri 1.000 dollari persi dal Bitcoin

Oggi il prezzo del Bitcoin è sceso di più di 1.000 dollari in una sola ora a causa delle relazioni che i Governi di Cina e Corea del Sud sono in procinto di dare ulteriori stop alla valuta digitale.

Il Bitcoin è sceso per sei settimane consecutive cadendo di oltre 10.000 dollari, perdendo 40pc del suo valore dal livello 20.000 di metà dicembre.

Le altre criptovalute compreso l’Ethereum e il Ripple hanno subito un forte calo perdendo oltre un quinto del loro valore.

La caduta giunge in un momento in cui la Cina si sta preparando a segnalare le recenti misure intese a scoraggiare l’uso delle criptovalute, le autorità prevedono lo stop totale per quanto riguarda l’accesso ai servizi online che permettono alle persone di commercializzare Bitcoin bloccando il portafoglio servizi e l’accesso ai siti web di cambio.

La Cina ha già vietato gli scambi interni come pure l’iniziale offerta di moneta, una forma di crowdfunding che coinvolge le criptovalute.

Separatamente, in Corea del Sud, il Ministro delle Finanze ha detto che il paese vorrebbe introdurre misure volte a reprimere l’utilizzo delle criptomonete affermando che la frenesia attuale è irrazionale.

La Corea del Sud è il paese con il maggior numero di scambi in trading Bitcoin ma le autorità finanziarie hanno sollevato preoccupazioni per quanto riguarda la mania.

La scorsa settimana il paese ha detto che stava preparando un disegno di legge per il divieto degli scambi.

Brownie al cioccolato

Il caffè come alleato

Valore di coppia USD/JPY in salita

About rivistainutile

Read All Posts By rivistainutile